Mondo, 10 gennaio 2019

Trump non sarà al WEF di Davos "a causa dell'intransigenza dei democratici", sfuma l'incontro con Maurer

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha cancellato il suo viaggio al World Economic Forum di Davos citando l'impasse in corso con i democratici del Congresso dopo tre settimane di "shutdown" del governo americano.

Trump, in visita al confine USA-Messico giovedì, ha twittato dal Texas che "annullerà rispettosamente" il viaggio di Davos a causa dell'intransigenza dei democratici sulla sicurezza delle frontiere.



La conferenza di Davos è prevista per il 22 gennaio, quindi l'annuncio di Trump significa che l'attuale shutdown del governo potrebbe continuare fino a quella data e oltre.

Il governo degli Stati Uniti è stato parzialmente chiuso per 20 giorni, dopo che i senatori democratici si sono rifiutati di appoggiare un disegno di legge a maggioranza repubblicana che avrebbe stanziato 5,7 miliardi di dollari per costruire il muro al confine con il Messico poco prima di Natale.

I democratici hanno preso il controllo del Parlamento il 3 gennaio e hanno proposto diversi progetti di legge per riaprire il governo, ma hanno rifiutato qualsiasi finanziamento al muro, definendolo "immorale".

Trump è uscito dalla riunione con il leader della minoranza del Senato Chuck Schumer e il presidente della Camera Nancy Pelosi mercoledì, definendolo una "perdita di tempo" perché i democratici non erano disposti a negoziare.

Circa 800'000 lavoratori federali presto non riceveranno il loro primo stipendio, e ciascuna delle due parti ha accusato l'altro di ignorare i loro bisogni e interessi.

La decisione di Trump avrà un effetto diretto anche per la Svizzera, in quanto era in programma un incontro tra il presidente americano e il Consigliere federale Ueli Maurer per discutere di un accordo di libero tra Svizzera e Stati Uniti.

Guarda anche 

Al via il WEF di Davos, si ritrova l'èlite ma mancano i leader mondiali

Sarà un WEF zoppo, quello che ha inizio oggi a Davos, marcato dall'assenza di molti leader di peso. Il presidente americano Donald Trump, Emmanuel Macron e The...
21.01.2019
Mondo

Studenti sostenitori di Trump accusati di deridere dei nativi americani, ma è un falso

È forse l'esempio principe della disonestà di parte dei media americani che, pur di attaccare l'odiato presidente Trump, non si fanno problemi ad ac...
21.01.2019
Mondo

Silenzio, parla Del Curto: "Esperienza affascinante ma Zurigo non è Davos..."

ZURIGO - Quando Amo del Curto lasciò Zurigo, l’Hallenstadion era ancora uno impianto vetusto con le tribune in legno e la pista per le Sei giorni ciclis...
21.01.2019
Sport

Immigrazione, la vittoria silenziosa della politica di Trump e Salvini

Da una parte il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che sta proseguendo lo shutdown più lungo della storia del Paese pur di ottenere i fondi per l...
17.01.2019
Mondo