Mondo, 27 dicembre 2018

L'Austria vuole negare l'asilo ai richiedenti l'asilo arrivati in Europa con l'aiuto di passatori

A tutti i migranti che arrivano in Europa con l'aiuto di trafficanti di esseri umani verrà automaticamente negato l'asilo in Austria, secondo nuove direttive rivelate dal Ministro degli Interni.

Il Ministro degli Interni austriaco, Herbert Kickl, membro del Partito della Libertà (FPO), ha detto che il suo piano è di punire i migranti che fanno capo a passatori con una decisione automaticamente negativa alle loro domande di asilo.

Kickl ha detto ai media che spera che le leggi austriache vengano modificate per far entrare in vigore questa disposizione politica, sostenendo che la posizione dell'Austria sull'immigrazione "deve andare in questa direzione".

Il ministro austriaco ha affermato che è ingiusto che una persona che potrebbe permettersi i servizi di trafficanti di esseri umani abbia più probabilità di ottenere asilo rispetto ad altre persone che non sono in grado di farlo.

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, leader del Partito popolare austriaco (OVP), ha recentemente accennato a un'idea simile.

Kurz aveva affermato: "Non sono i poveri a fuggire, ma quelli che possono permettersi i trafficanti di esseri umani".

Secondo il Cancelliere, è un grave problema che gli africani e altri hanno ritenuto che "potrebbero raggiungere l'Europa", dicendo che è questa convinzione che porta i migranti ad annegare nel Mediterraneo edè la causa della sofferenza nei campi libici, dove i migranti sono stati "ridotti in schiavitù e torturati".

Guarda anche 

Arbedo: due clandestini si barricano in casa quando arriva la polizia, strada chiusa e necessario l'intervento di mediatori

Due uomini di nazionalità algerina, ex richiedenti l'asilo e già noti alle forze di polizia, che soggiornano illegalmente in Svizzera nonostante l'i...
14.01.2019
Ticino

La Germania contro la libera circolazione: Berlino rivuole i medici tedeschi partiti in Svizzera

Il ministro della sanità tedesco Jens Spahn (nella foto) deplora l'esodo di medici e infermieri tedeschi in Svizzera. "Mi piacerebbe riaverli indietro&quo...
14.01.2019
Svizzera

Suo fratello lavora per l'esercito americano: non può essere espulso

La Segreteria di Stato della migrazione (Sem) aveva deciso di negare l’asilo a un cittadino afgano giunto nel novembre 2015 a Chiasso e di allontanarlo dalla Svizze...
12.01.2019
Svizzera

Ueli Maurer in visita in Austria, "per l'accordo quadro meglio aspettare le elezioni"

Parlando alla stampa con il presidente austriaco Alexander Van der Bellen, il presidente della Confederazione ha ricordato che la Svizzera e l'UE stanno eleggendo i l...
12.01.2019
Svizzera