Mondo, 17 dicembre 2018

Scuola tedesca rifiuta l'ammissione di un bambino perchè il padre è di destra

Una scuola di Berlino ha rifiutato l'ammissione a un nuovo allievo perché suo padre è un politico del partito di destra AfD.

La scuola Waldorf di Berlino respinse il bambino dopo che aveva già visitato l'asilo e i suoi genitori parlavano di iscrivere il bambino con gli insegnanti.

Inoltre, l'eurodeputato AfD e sua moglie sono stati interrogati sulle loro opinioni politiche alla fine di novembre in un incontro con circa venti insegnanti.

"È stata tentata una soluzione consensuale del conflitto - ma non è stato possibile raggiungerlo" ha detto l'amministratore delegato venerdì al quotidiano tedesco “Berlin Kurier”.

"La scuola non vede alcuna possibilità di accettare il bambino con la necessaria apertura e imparzialità - entrambi sono prerequisiti fondamentali per promuovere adeguatamente lo sviluppo del bambino" ha aggiunto la direzione scolastica.

L'esponente di AfD ha dichiarato al quotidiano berlinese Kurier: "Questa scuola ci è piaciuta molto. Come possiamo ora spiegare a nostro figlio che i suoi amici potranno unirsi alla scuola Waldorf l'anno prossimo ma che lui non è il benvenuto?".

Infatti al bambino era stato possibile frequentare l'asilo dell'istituto ma gli è stato impedito di proseguire alla successiva scuola elementare e dovrà quindi lasciare la classe con cui ha frequentato i primi anni scolastici.

Detlef Hardorp, portavoce delle scuole Waldorf nell'area di Berlino, ha dichiarato da parte sua che "le persone di tutte le convinzioni politiche dovrebbero essere in grado di mandare i propri figli nelle scuole Waldorf" smentendo quindi, almeno sul principio, la decisione dell'istituto.

La vicenda ha coinvolto anche l'amministrazione comunale di Berlino con
la senatrice locale Sandra Scheeres che ha affermato infatti di vedere “la vicenda in modo molto critico”, dal momento che una scuola non dovrebbe decidere dell'ammissione di un bambino in base all'orientamento politico dei genitori. 

Guarda anche 

La Germania contro la libera circolazione: Berlino rivuole i medici tedeschi partiti in Svizzera

Il ministro della sanità tedesco Jens Spahn (nella foto) deplora l'esodo di medici e infermieri tedeschi in Svizzera. "Mi piacerebbe riaverli indietro&quo...
14.01.2019
Svizzera

La Germania corre in aiuto della Sea Watch: “Pronti ad accogliere”

BERLINO (Germania) – Si muove la Germania in favore dei 49 migranti bloccati nel Mediterraneo da prima di Natale a bordo delle due ONG, la Sea Watch e la Sea-Eye. B...
07.01.2019
Mondo

Vende il marito su eBay: “Il reso non è ammesso”

AMBURGO (Germania) – Stanca, stufa della convivenza e della vita coniugale, una donna quarantenne ha deciso di mettere in vendita il marito su eBay. Ciò che ...
04.01.2019
Mondo

ONG e sinistra mettono pressione sulla Merkel, "vogliamo un porto sicuro in Germania"

La ONG tedesca Sea Watch, che ha raccolto una trentina di migranti nel Mediterraneo continua a chiedere un porto sicuro per l'attracco. Sui social e con il sostegn...
26.12.2018
Mondo