Sport, 09 dicembre 2018

Urge una reazione: Lugano, tocca a te!

I bianconeri oggi pomeriggio ospiteranno il lanciatissimo Sion, reduce da tre vittorie consecutive: Sabbatini e compagni devono invertire la rotta, centrando la vittoria

LUGANO – Il gioco c’è, i risultati (e la fortuna) latitano: dalle parti di Cornaredo si inizia un po’ a tremare dando uno sguardo alla classifica, una classifica che a dirla tutta è molto corta sia verso il basso che verso l’alto (YB a parte). Ecco perché potrebbe risultare determinante la sfida che il Lugano disputerà oggi tra le mura amiche contro il Sion.

Non sarà un match facile, non solo perché molto delicato, ma anche perché i vallesani arrivano da tre vittorie di fila che hanno spazzato via le nuvole nere che si stavano accalcando sopra il Tourbillon. Murat Yakin sembrerebbe aver trovato la quadratura del cerchio, grazie a un mix interessante di veterani e giovani, mentre a Fabio Celestini manca un piccolo, ma decisivo, passo verso il successo: il pareggio maturato contro il fanalino di coda Xamax ha lasciato l’amaro in bocca, anche perché dal punto di vista del gioco poco si può rimproverare alla sua truppa.

Per la delicata sfida odierna l’allenatore potrà contare su Daprelà e Gerndt, rendendo così più granitica e compatta la rosa a sua disposizione: Natale si avvicina e battere il Sion potrebbe rappresentare un bel regalo anticipato per tutto l’ambiente bianconero, per preparare la delicata sfida del Letzigrund, contro lo Zurigo, con più serenità.

Guarda anche 

Sadiku, al cuore non si comanda

LUGANO – Una visita medica, un ammiccamento che andava avanti da diverso tempo, un amore che non è mai finito. Ecco perché Armando Sadiku è orm...
15.01.2019
Sport

Rissa con accoltellamento al Maghetti, in manette un 28enne albanese

In relazione alla rissa con accoltellamento avvenuta il 21 ottobre del 2017 all'esterno del Quartiere Maghetti di Lugano, il Ministero pubblico, la Polizia cantonale ...
14.01.2019
Ticino

“La rivalità sportiva col Lugano fa bene!”

MASSAGNO - Quando parla della sua SAM Massagno Luigi Bruschetti non riesce a nascondere una certa emozione. Lo capiamo, visto che sono ormai 25 anni che è all...
14.01.2019
Sport

3 punti d’oro, ma il Lugano non è ancora guarito

LUGANO – Gregory Hofmann ha messo a segno la rete della vittoria, Elvis Merzlikins ha parato tutto quello che poteva e il Lugano, finalmente, è tornato alla ...
13.01.2019
Sport