Mondo, 03 dicembre 2018

Germania: bambina è l'unica tedesca in classe, viene bullizzata e molestata tra l'indifferenza degli insegnanti

Un servizio delll'emittente televisiva tedesca Sat 1 racconta l'esperienza traumatica che Yara, una bambina di 8 anni ha subito in una scuola dove era rimasta l'unica tedesca in classe. È diventata un'emarginata, è stata vittima di bullismo e persino pugnalata.

La piccola Yara era l'ultima persona nella sua classe che parlava tedesco a casa. Nella sua scuola la maggioranza degli allievi erano turchi e arabi che parlavano poco o per nulla il tedesco.

"Avevano bisogno di assumere un interprete per tradurre dal tedesco al turco o all'arabo in modo che la gente turca e araba potesse capire cosa stava succedendo. Mi sono sentito un po 'perso ed è stato allora che ho capito come deve essersi sentita mia figlia", racconta il padre della ragazza, Mike F.

Il bullismo che Yara subiva è aumentato e si è persino concluso con la sua pugnalata da un "bambino arabo". "È stata spinta da un bambino arabo che non conosceva nemmeno. Questa bambina ha tagliato l'addome con un oggetto appuntito ", dice suo padre.

"Naturalmente, è andata dall'insegnante e le ha mostrato cosa è successo. Stava soffrendo e sanguinando. L'insegnante ha minimizzato l'incidente e in realtà ha costretto mia figlia a rimanere a scuola per il resto della giornata" continua il padre di Yara.

"Lesioni da oggetti pericolosi in una scuola elementare, e non informare i genitori? Mike F. cerca di avvicinare l'insegnante all'incidente, ma viene respinto ... - Ho commesso l'errore di dire che erano bambini arabi; era troppo".

"Fu allora che iniziò la deviazione, l'insegnante disse:"Oh, succede in ogni cortile della scuola. Non ha niente a che fare con da dove vengono".

 Il padre di Yara ha detto alla scuola che è tutt'altro che normale e dopo che il consiglio scolastico è stato informato le cose sono cambiate. Il padre della ragazza ora ha messo Yara in un'altra scuola dove è felice e ha di nuovo amici.

Il servizio di Sat 1 che racconta la triste vicenda di Yara è disponibile, in tedesco, qui.

Guarda anche 

“Rimpatriate pure mia moglie e le mie figlie"

Madre e due figlie, erano arrivate in Svizzera nell’ambito di un ricongiungimento familiare con il marito e padre, un cittadino dello Sri Lanka cui nel 2014 era sta...
12.12.2018
Svizzera

Torna l'incubo del terrorismo islamico, morti e feriti a Strasburgo

Almeno 4 persone sono rimaste uccise e 11 ferite in un attentato con arma da fuoco a Strasburgo, nell'est della Francia, martedì sera al mercatino di Natale de...
12.12.2018
Mondo

Patto ONU, arriva l'avvertimento di Trump

Con il Global Compact on Migration, detto anche Patto per la migrazione, le Nazioni Unite vogliono "far progredire la governance globale a spese del diritto sovrano ...
11.12.2018
Mondo

L'altra faccia dell'immigrazione: in Serbia non sanno come fermare lo spopolamento

L'immigrazione non è un fenomeno che causa danni e squilibri solo nei paesi che la subiscono. Anche nei paesi da cui partono gli immigrati spesso e volentieri ...
10.12.2018
Mondo