Sport, 20 novembre 2018

Morte Astori: ucciso da una malattia invisibile

La perizia ha individuato una patologia del cuore difficile da diagnosticare

FIRENZE (Italia) – Ci sarebbe una malattia silenziosa e invisibile dietro la triste morte di Davide Astori, il capitano della Fiorentina morto nel sonno lo scorso 4 marzo a causa di una fibrillazione ventricolare da cardiomiopatia aritmogena.

Stando a una perizia dell’Università di Padova, si tratterebbe di una malattia nascosta che può colpire improvvisamente: nel 20% dei casi non lascerebbe neanche tracce chiare.

Come riportato dal “Corriere della Sera”, durante la nuova perizia, richiesta dal procuratore di Firenze, sono stati analizzati circa 800 casi di morte improvvisa di giovani al di sotto dei 35 anni. “Un centinaio sono atleti”, ha precisato l’anatomopatologa Cristina Basso. Per questi decessi la morte più frequente è proprio la cardiomiopatia aritmogena, una malattia ereditaria che uccide circa un atleta su quattro di quelli scomparsi in modo prematuro: tale patologia, nei giovani atleti, moltiplica di cinque volte il rischio di morte!

Guarda anche 

Celestini: “I nostri sforzi non vengono premiati! Le ammonizioni? Non mi sento tutelato dagli arbitri”

LUGANO – Ancora un nulla di fatto, ancora un pareggio, ancora un 2-2 casalingo che ha mascherato una buona prestazione: il Lugano in questo momento, pur giocando be...
09.12.2018
Sport

Il Lugano gioca e spreca: col Sion è ancora 2-2

LUGANO – Con la vittoria che manca all’appello da un mese e mezzo, e con la necessità di ritrovare la via del successo per non trascorrere un Avvento v...
09.12.2018
Sport

Arsenal nella bufera: ecco il festino a base di hippy crack

LONDRA (Gbr) – Non perde da 20 partite ufficiali in stagione, ma in casa Arsenal il sorriso è evaporato in un attimo. E il verbo evaporare non viene usato a ...
08.12.2018
Sport

Urge una reazione: Lugano, tocca a te!

LUGANO – Il gioco c’è, i risultati (e la fortuna) latitano: dalle parti di Cornaredo si inizia un po’ a tremare dando uno sguardo alla classifica...
09.12.2018
Sport