Ticino, 19 novembre 2018

"Uella! Il Tribunale Federale smentisce tutte le nostre autorità e rilascia il permesso ad un italiano con 6 condanne penali!"

La Lega dei Ticinesi prende posizione sulla sentenza del Tribunale Federale che ha concesso il permesso B ad un pluricondannato

"I giudici del Tribunale losannese smontano la sicurezza interna del nostro territorio e i compiti controllo locale. Lo straniero con sei condanne penali per reati finanziari, dopo la decisione negativa della Sezione della popolazione del Dipartimento delle istituzioni,  decisione confermata anche dal Consiglio di Stato e dal Tribunale amministrativo (TRAM), ha ricevuto il permesso B, un indennizzo di 2`500 franchetti e sarà autorizzato a «lavorare» in Ticino!

Il Tribunale Federale ha fatto valere gli accordi di libera circolazione delle persone e il fatto che l`ultimo reato il cittadino italiano l`avesse commesso nel 2009...uella!

Questi sono i risultati della sottomissione agli eurobalivi ed al loro «diritto superiore». Accordi in favore del mercato dell`esportazione o dell`importazione di criminali? Il 25 novembre difendiamo la nostra Svizzera e facciamo valere il nostro diritto, votiamo Sì all`autodeterminazione."

Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

Riecco Zeman: il boemo torna in panchina?

FOGGIA (Italia) – Dopo l’esperienza luganese, durante la quale aveva salvato i bianconeri al loro primo anno in Super League, disputando anche una finale di C...
10.12.2018
Sport

L'altra faccia dell'immigrazione: in Serbia non sanno come fermare lo spopolamento

L'immigrazione non è un fenomeno che causa danni e squilibri solo nei paesi che la subiscono. Anche nei paesi da cui partono gli immigrati spesso e volentieri ...
10.12.2018
Mondo

Dopo la lastra di marmo caduta, al LAC emergono nuovi difetti strutturali

A poco più di un mese dalla caduta di una delle lastre di marmo che compongono l'esterno del LAC di Lugano, emergono nuovi danni strutturali nell'edificio ...
10.12.2018
Ticino

Svolta nella morte di Astori: indagine per omicidio colposo

FIRENZE (Italia) – Svolta improvvisa e forse inaspettata per quanto riguarda la morte di Davide Astori, venuto a mancare lo scorso 4 marzo in un hotel di Udine, men...
10.12.2018
Sport