Mondo, 11 novembre 2018

Ancona, 22enne segregata e stuprata per mesi

Rinchiusa e seviziata per mesi da una banda di nigeriani. È successo a Ancona, città italiana nelle Marche, a una 22enne italiana liberata lo scorso 6 novembre dall'appartamento in cui veniva segretata e costretta in uno stato di schiavitù.

Arrestato il proprietario dell'abitazione, un 37enne nigeriano che occupava l'appartamento insieme a altri connazionali. L'uomo, come riporta il sito marchenotizie.it, è accusato di violenza aggravata e continuata, cessione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale per aver aizzato il cane contro uno degli agenti che si era presentato al suo domicilio.

Dalle indagini risulta che la ragazza è stata stuprata 10/15 volte.

In base agli indizi raccolti dagli inquirenti e suffragati delle analisi tossicologiche svolte sulla vittima, il 37enne è stato fermato come persona gravemente indiziata di delitto, misura poi convalidata dal Tribunale di Ancona.

Gli agenti hanno ascoltato la ragazza che ha raccontato che per procurarsi la droga aveva subito da mesi numerose violenze sessuali da parte dell’immigrato africano.

Guarda anche 

“I confini esistono”, la ribellione dell’alunna al tema pro-immigrazione del professore

"Siamo tutti stranieri" è il titolo di un tema che hanno dovuto svolgere degli alunni di una scuola media di Roma. Così, senza punto di domanda e ...
15.12.2018
Mondo

Prodigi del multiculturalismo svedese, la TV di stato trasmette uno spot in cui avverte dei danni causati dalle granate

Lunedì, la televisione pubblica svedese SVT ha informato in uno spot i suoi telespettatori del danno che le bombe a mano possono causare. Lo spot è stato...
13.12.2018
Mondo

Scontro UE-Italia: Conte si piega, la base gialloverde grida al tradimento

Si tratta ad oltranza per evitare che l'Europa apra una procedura di infrazione per debito eccessivo nei confronti dell'Italia. Negli scorsi giorni il premier ita...
13.12.2018
Mondo

"Strasburgo ci ricorda che siamo in guerra con l'islamismo", la reazione dei politici francesi all'attentato di martedì

Dopo l'ultimo attentato sul suolo francese con apparenti collegamenti con il terrorismo islamico, per i politici francesi è il momento di chinarsi nuovamente s...
13.12.2018
Mondo