Mondo, 20 ottobre 2018

Dalla foto-polemica con Macron al carcere per violenza e stupefacenti

Uno dei due giovani ripresi in una foto scattata alla fine di settembre con Emmanuel Macron a Orléans, è stato condannato ieri a otto mesi di carcere, quattro dei quali sospesi, per possesso di stupefacenti e ribellione. Lo riferisce, tra gli altri, la televisione francese "TV Libertès".



L'uomo è stato arrestato venerdì scorso in possesso di 25 sacchi di cannabis, o circa 20 grammi. Il 30 settembre, Emmanuel Macron si era presentato a casa del giovane nel quartiere di Saint-Martin, a Orléans, invitandolo a trovare lavoro "devi trovare lavoro e ricostruire la tua vita. (...) non stare così, non fare sciocchezze. La rapina è cosa del passato, tua madre merita di meglio ", aveva raccomandato al giovane.

Il capo dello stato francese aveva in seguito posato con il giovane e suo cugino, entrambi a petto nudo, per una foto che nei giorni seguenti aveva fatto polemica perchè uno dei due, oltre al vestiario poco elegante, aveva mostrato il dito medio.

Il ventiduenne era precedentemente stato accusato di ribellione e violenza. Secondo i gendarmi, l'uomo aveva offerto resistenza durante il suo arresto.

L'imputato ha potuto lasciare il Tribunale penale di Marigot, ma è stato convocato alla fine di settembre davanti al giudice responsabile dell'esecuzione delle sentenze. Ha spiegato in udienza che deteneva gli stupefacenti per fare un favore a un amico e ha assicurato di pentirsi del suo atto. L'uomo era stato condannato per reati simili commessi nel febbraio 2016.

Guarda anche 

Perchè l'Unione europea ha due Parlamenti?

Non è un fatto molto risaputo, probabilmente nemmeno nella stessa Unione europea, che l'UE abbia non una, come praticamente tutti i paesi del mondo, ma bens&ig...
16.01.2019
Mondo

Francesi in piazza contro Macron per la nona settimana di seguito

Marcata da una mobilitazione in crescita rispetto alle scorse manifestazioni, il nono finesettimana di protesta dei gilet gialli è stato nuovamente teatro di scont...
13.01.2019
Mondo

"Impiccate i bianchi", condannato il rapper che inneggiava alla violenza contro i bianchi

La procura di Parigi ha richiesto ieri una pena sospesa di 5'000 euro contro Nick Conrad, un rapper processato per "provocazione diretta a commettere crimini con...
10.01.2019
Mondo

Gilet gialli: Ancora proteste, in Portogallo bloccato il traffico

Se da una parte le proteste dei gilet gialli stanno perdendo di intesità e partecipazione in Francia, epicentro delle manifestazioni che hanno interessato l'Eu...
22.12.2018
Mondo