Mondo, 13 ottobre 2018

Attivisti di sinistra chiedono la sua liberazione, appena uscito uccide un padre di famiglia

foto bild.de
Un criminale condannato avrebbe commesso un omicidio dopo un furto con scasso - sebbene avrebbe dovuto scontare oltre 500 giorni di carcere. A causa di appelli di attivisti di sinistra contro la sua condanna, il criminale è stato rilasciato anticipatamente – e pochi giorni dopo la sua liberazione ha ucciso un padre di famiglia.

Più volte condannato per rapina, furto di armi e reati legati alla droga Omar A., cittadino libanese senza permesso di soggiorno ma che l'autorità tedesche non riescono a espellere, è penentrato in un appartamento di Berlino appartenente al padre di famiglia Detlev L. passando attraverso un'impalcatura il 27 settembre, come riportato dal quotidiano tedesco "Bild".

Quando il 54enne si è trovato davanti il ladro, Omar dovrebbe ripetutamente pugnalato con un coltello pieghevole nella parte superiore il corpo della vittima. Mentre l'uomo di famiglia è morto in ospedale il giorno successivo, il sospettato è fuggito ma è stato arrestato quattro giorni dopo mentre era in fuga dopo aver commesso un altra rapina.

Omar A. aveva commesso un nuovo furto con scasso, a poco più di 1000 metri dalla scena dell'omicidio e ha minacciato l'inquilino, questa volta senza passare all'atto. Mentre era in fuga gli agenti di polizia sono riusciti a fermarlo e arrestarlo. Trovata l'arma del delitto ancora sporca di sangue, attraverso l'esame del DNA riescono a rilasire all'omicidio di Detlev L.

Finora, l'espulsione di Omar A. nel suo paese d'origine, il Libano, è fallita, perché il paese non riprende i suoi cittadini colpevoli di atti criminali. Detlev L., dal canto suo, lascia moglie e cinque figli.

Guarda anche 

"Cerchiamo donne, neri e altre minoranze etniche", l'annuncio scandalo della polizia britannica

In un mondo ipersensibilizzato sulla questione della discriminazione razziale e del sessimo, esiste ancora una categoria che, apparentemente, si può apertamente di...
20.01.2019
Mondo

Rissa in centro a Winterthur, giovane accoltellato e due arresti

Una rissa è scoppiata venerdì sera tra diversi uomini nel centro di Winterthur. Un 23enne svizzero è stato ricoverato a causa di ferite da taglio e d...
19.01.2019
Svizzera

Le curiose liste elettorali della Turchia: elettori di 165 anni e 1108 persone in un appartamento

In Turchia, tre partiti di opposizione hanno denunciato numerose irregolarità nelle liste elettorali per il voto comunale in programma il prossimo 31 marzo. Tra qu...
19.01.2019
Mondo

L'ex brigatista Alvaro Baragiola: "Non c'è mai stato nulla di personale con le vittime. Era qualcosa di simbolico e funzionale"

È destinata a far discutere l’intervista dell’inviato de Le Iene, Gaetano Pecoraro, all’ex terrorista delle Brigate Rosse Alvaro Lojacono Baragio...
19.01.2019
Svizzera