Sport, 09 ottobre 2018

Telenovela CR7: lui vola a Lisbona dai legali, altre tre donne lo accusano di stupro

La famiglia del portoghese chiede giustizia sui social, mentre il caos aumenta come in maniera davvero anomala

LISBONA (Portogallo) – Sembra tutto assurdo, visto che ogni giorno esce una notizia nuova e Cristiano Ronaldo, in tutto questo trambusto di accuse di stupro mosse nei suoi riguardi, sarebbe volato a Lisbona per incontrare i suoi legali.

In un’intervista al “Sun”, l’avvocato di Kathryn Mayorga, Leslie Stovall, ha detto che oltre alla sua assistita ci sarebbero altre tre donne che avrebbero denunciato violenze sessuali subite dal campione portoghese. L’avvocato non ha fatto nessun nome, ma una donna sosterrebbe di essere stata ferita, un'altra di essere stata violentata dopo un party e infine la terza di aver firmato un patto di riservatezza con il portoghese nove anni fa.

Stando al tabloid ci sarebbe un altro caso datato 2005, quando una ragazza inglese aveva denunciato un aggressione sessuale da parte dell’allora giocatore dello United: CR7 venne interrogato per nove ore e il caso venne archiviato. Ora alcuni vorrebbero anche che quel caso venne riaperto.

Un polverone incredibile che si è sollevato tutto di colpo, tutto nel giro di pochi giorni, che ha spinto la famiglia di Ronaldo a chiedere giustizia. La sorella Katia ha lanciato una compagna social. Su Instagram ecco la foto del portoghese in versione Superman: "Voglio vedere chi ha il coraggio di mettere questa foto sul proprio profilo per una settimana e fare una catena per lui... Dal Portogallo, da lui, dai nostri, dall'unione del popolo... dalla giustizia, se lo merita".

Guarda anche 

Riecco Zeman: il boemo torna in panchina?

FOGGIA (Italia) – Dopo l’esperienza luganese, durante la quale aveva salvato i bianconeri al loro primo anno in Super League, disputando anche una finale di C...
10.12.2018
Sport

Svolta nella morte di Astori: indagine per omicidio colposo

FIRENZE (Italia) – Svolta improvvisa e forse inaspettata per quanto riguarda la morte di Davide Astori, venuto a mancare lo scorso 4 marzo in un hotel di Udine, men...
10.12.2018
Sport

Lugano, parla capitan Sabbatini: “Dobbiamo pedalare, questi errori toccano il fattore mentale”

LUGANO – È sembrato di assistere a un film già visto ieri pomeriggio a Cornaredo: il Lugano gioca, a tratti domina, si crea un’infinità d...
10.12.2018
Sport

Celestini: “I nostri sforzi non vengono premiati! Le ammonizioni? Non mi sento tutelato dagli arbitri”

LUGANO – Ancora un nulla di fatto, ancora un pareggio, ancora un 2-2 casalingo che ha mascherato una buona prestazione: il Lugano in questo momento, pur giocando be...
09.12.2018
Sport