Sport, 09 ottobre 2018

Lugano cerca la reazione: la ChL è l’occasione giusta?

Questa sera i bianconeri affronteranno alla Cornèr Arena l’JYP in un match determinante per il passaggio del turno

LUGANO – Langnau e Ginevra possono bastare: questo il pensiero di Ireland e dei suoi ragazzi, in vista della gara casalinga di questa sera contro l’JYP. Ovviamente sarà poi il ghiaccio a parlare, ma dopo i brutti KO rimediati nel weekend, in casa Lugano c’è voglia di rifarsi, c’è bisogno di una reazione per non iniziare a vedere i fantasmi – alla fine siamo solo a inizio ottobre – anche se la sfida contro l’JYP, valida per la fase a gironi di Champions Hockey League rappresenta la classica partita interlocutoria.

Sia ben chiaro, Chiesa e compagni devono vincere per poter ancora sperare di superare il turno, ma con una situazione quasi compromessa, ciò che conta di più in questo momento è tastare l’atteggiamento, la voglia e la condizione fisica di una squadra apparsa completamente fuori dal ghiaccio nel corso dell’ultimo fine settimana di campionato.

Ireland quasi sicuramente schiererà lo stesso line-up visto in pista a Ginevra, con l’ovvio ritorno di Merzlikins tra i pali: in effetti, benché ieri mattina sul ghiaccio della Cornèr Arena si sia rivisto almeno Haussener, la lista degli infortunati non dà molte possibilità di turnover a Ireland. Inoltre il neo arrivato Haapala ieri ha sostenuto il suo primo allenamento con una squadra, dopo l’operazione patita in primavera, e quindi necessiterà ancora di tempo per poter ritrovare la giusta condizione fisica.

Quindi avanti con la medesima formazione, con la speranza di rivedere un Lugano ben migliore alle ultime uscite e molto più vicino a quello che aveva molto ben impressionato contro il Davos nella prima partita del campionato.

Guarda anche 

Sadiku, al cuore non si comanda

LUGANO – Una visita medica, un ammiccamento che andava avanti da diverso tempo, un amore che non è mai finito. Ecco perché Armando Sadiku è orm...
15.01.2019
Sport

Rissa con accoltellamento al Maghetti, in manette un 28enne albanese

In relazione alla rissa con accoltellamento avvenuta il 21 ottobre del 2017 all'esterno del Quartiere Maghetti di Lugano, il Ministero pubblico, la Polizia cantonale ...
14.01.2019
Ticino

Ambrì, senza “fuoco sacro” rischi di sciupare tutto

AMBRÌ – Lo diciamo da tempo, da settimane, da mesi: il campionato 2018/19 è di gran lunga il campionato più incredibile, più equilibrato...
14.01.2019
Sport

“La rivalità sportiva col Lugano fa bene!”

MASSAGNO - Quando parla della sua SAM Massagno Luigi Bruschetti non riesce a nascondere una certa emozione. Lo capiamo, visto che sono ormai 25 anni che è all...
14.01.2019
Sport