Mondo, 26 settembre 2018

Scene di guerra in Germania, un gruppo di uomini armati assale una discoteca (VIDEO)

schermata youtube
Dopo che a cinque uomini è stato vietato l'ingresso ad una discoteca a Bad Oeynhausen, una città nel Nord Reno-Westfalia, nella Germania occidentale, una banda, probabilmente membri di un clan islamico, ha aggredito con una violenza inaudita il personale lasciando a terra due feriti, di cui uno ferito gravemente. Lo riporta il portale tedesco "Die Welt".

Dopo essersene andati, i cinque sono tornati con un gruppo di diciotto uomini armati. Le immagini della videosorveglianza della discoteca (vedere video sotto) mostrano che gli uomini si precipitano all'ingresso del night club. Almeno due degli uomini avevano pistole e a un certo punto hanno iniziato a sparare. L'attacco è avvenuto domenica mattina scorsa presto verso le 2:45, ha dichiarato la polizia in un comunicato. I due buttafuori, entrambi di 28enni, avevano rifiutato l'ingresso almeno a due uomini (due secondo "Die Welt", cinque secondo quanto comunicato dalla discoteca stessa). Poco dopo, un gruppo di 18 uomini appare all'ingresso del club. Hanno attaccato i due buttafuori con calci, pugni, oggetti contundenti e pistole. Almeno due degli aggressori hanno sparato ai due buttafuori, uno è rimasto leggermente ferito, l'altro è rimasto gravemente ferito, ma non in modo tale da metterne in pericolo la vita. Entrambi gli agenti stati ospedalizzati mentre gli aggressori sono fuggiti in diverse auto fino alla vicina autostrada.

"La spietata crudeltà" degli aggressori

Su Facebook, i proprietari del "Mondo Club", la discoteca in cui sono avvenuti i fatti, hanno commentato gli eventi. Scrivono che a cinque persone è stato negato l'ingresso. "Le persone erano pesamente alcolizzate e, anche dopo diversi avvertimenti dal nostro team, hanno infranto le regole del locale e la loro rimozione è stata accompagnata da violenti insulti e minacce contro il nostro staff". Il gruppo che è tornato dopo "ha agito con spaventosa brutalità e aggressività". Non c'è pericolo per gli ospiti e l'attività continuerà come al solito. "Il Mondo club è un club per persone pacifiche di qualsiasi nazionalità (...)". Un testimone oculare che vuole rimanere anonimo ha riferito che gli aggressori sono entrati in almeno un'auto: "C'è stata un sacco di confusione con gente che correva in ogni direzione e a un certo punto ho sentito diversi colpi di arma da fuoco", ha riferito il testimone, che sostiene di aver sentito diverse lingue durante il conflitto. Secondo quanto riporta il portale " NW.de", i sospetti potrebbero essere membri di un clan familiare iracheno. L'informazione per ora non è stata confermata.

Guarda anche 

Lugano, tanti rammarichi e qualche graffio. L’Ambrì pur soffrendo vola

LUGANO – E ora la classifica, anche se siamo solamente alla fine del primo turno di regular season e di hockey ce n’è ancora tanto da giocare, inizia a...
20.10.2018
Sport

Dalla foto-polemica con Macron al carcere per violenza e stupefacenti

Uno dei due giovani ripresi in una foto scattata alla fine di settembre con Emmanuel Macron a Orléans, è stato condannato ieri a otto mesi di carcere, quatt...
20.10.2018
Mondo

Usa, la sinistra picchia duro: botte a chi sostiene Trump

Negli Stati Uniti si aggira uno spettro inquietante: è quello della “guerra civile”. Esagerazione? A giudicare dagli innumerevoli e...
19.10.2018
Mondo

Partecipa a un programma caritatevole e assume nove rifugiati siriani, dopo una settimana di lavoro non si presentano più

Partecipa a un programma caritatevole avente l'obiettivo di integrare i rifugiati nel mercato del lavoro ma la sua iniziativa finisce in un calvario economico e buroc...
19.10.2018
Mondo