Mondo, 17 settembre 2018

Macron al giovane disoccupato: "Per trovare lavoro basta attraversare la strada"

Per trovare lavoro, basta "attraversare la strada". Emmanuel Macron lo ha assicurato a un giovane orticoltore disoccupato che si è recato al l'Eliseo in occasione della giornate del patrimonio, sabato 15 settembre.

"Ho 25 anni, invio curriculum e lettere di presentazione, non importa, ho mandato ovunque, nei municipi, nessuno mi prende", dice il giovane al presidente francese, nei giardini del palazzo.

"In quale settore vorresti lavorare?" gli chiede Macron. "Alla base, sono orticoltore", risponde il giovane.

Il presidente gli suggerisce quindi di cambiare settore: "Se sei pronto e motivato, nel settore alberghiero, nei caffè e nel catering, nella ristorazione non c'è un posto dove vado dove non mi dicono che stanno cercando personale. Alberghi, caffè, ristoranti, attraverso la strada, di lavoro ne trovo! "

"Vogliono persone che sono pronte a lavorare, con i vincoli che il lavoro comporta", continua il presidente francese. "Personalmente non sarebbe un problema, ma io mando il mio curriculum e non mi richiamano mai", dice il giovane.

Emmanuel Macron insiste: "Attraversi una via, vai a Montparnasse, fai la strada con tutti i caffè e i ristoranti... Francamente, sono sicuro che ce ne sono almeno uno su due che stanno cercando personale al momento".

Non è la prima volta che il Capo dello Stato francese risponde a questo problema ai disoccupati che lo interrogano nei suoi incontri con i cittadini, insistendo su una presunta mancanza di manodopera in alcuni settori.

I consigli di Macron al giovane orticoltore, ripresi in un video (disponibile qui, in francese), gli sono poi valsi commenti taglienti e indignati e, in sostanza, è stato accusato di mistificare la realtà della disoccupazione.

Non è la prima volta che il presidente francese è stato accusato di fare osservazioni altezzose su questioni sociali. Lo scorso giugno era stato ripreso in una riunione mentre diceva che i beneficiari di prestazioni sociali ricevevano una "quantità pazzesca" di denaro. E appena qualche settimana fa, durante una conferenza stampa a Helsinki, mentre commentava le difficoltà incontrate dalle sue riforme aveva tacciato i francesi di "tribù gallica refrattaria al cambiamento".

Guarda anche 

Patto ONU, arriva l'avvertimento di Trump

Con il Global Compact on Migration, detto anche Patto per la migrazione, le Nazioni Unite vogliono "far progredire la governance globale a spese del diritto sovrano ...
11.12.2018
Mondo

L'altra faccia dell'immigrazione: in Serbia non sanno come fermare lo spopolamento

L'immigrazione non è un fenomeno che causa danni e squilibri solo nei paesi che la subiscono. Anche nei paesi da cui partono gli immigrati spesso e volentieri ...
10.12.2018
Mondo

In Belgio è crisi politica sul Patto ONU per la migrazione, i nazionalisti fiamminghi lasciano il governo

Il patto delle Nazioni Unite sulla migrazione ha creato una grave crisi politica in seno al governo belga. Il primo ministro Charles Michel (al centro nella foto) si &egr...
10.12.2018
Mondo

Migliaia di inglesi manifestano a Londra per sostenere l'uscita dall'UE (a due giorni dal voto cruciale sull'accordo di Theresa May)

Migliaia di inglesi sono scesi in strada domenica per protestare contro l'accordo raggiunto dalla premier Theresa May con l'Unione europea e sostenere la causa de...
10.12.2018
Mondo