Mondo, 15 settembre 2018

Un Commissario UE vede in Italia "dei piccoli Mussolini", Salvini e Di Maio: "Sciacquati la bocca che tra sei mesi vai a casa"

In una conferenza stampa del 13 settembre, Pierre Moscovici (nella foto), Commissario per gli affari economici dell'UE, ha dichiarato che "oggi c'è un clima che assomiglia molto agli anni '30". Riferendosi all'affermazione in diversi paesi UE di partiti populisti e critici dell'Unione europea, Moscovici ha dato un discorso preoccupato: "Certo, non dobbiamo esagerare, fortunatamente non c'è Hitler, ma che non ci siano dei piccoli Mussolini resta da verificare ".

Nel suo monologo, l'ex ministro francese dell'Economia e delle Finanze sembrava attaccare Matteo Salvini, con i seguenti commenti: "[L'Italia è] il paese con il ministro più nazionalista che ci sia in UE e allo stesso tempoè quello che più di ogni altro bisogno di solidarietà europea. "L'ex leader del Partito socialista francese ha anche descritto la situazione economica dell'Italia come un "problema interno alla zona euro"  e per questo avrebbe preteso dal al governo italiano un "bilancio credibile".

Ai commenti di Moscovi non sono tardate le reazioni dei due Vice-Presidenti del Consiglio Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Salvini ha risposto a Pierre Moscovici con un comunicato, citato da Reuters: "Il commissario europeo [Pierre] Moscovici, invece di criticare i suoi (riferendosi ai francesi) che respingono gli immigrati che arrivano dall'Italia a Ventimiglia, che ha bombardato la Libia e violato i criteri europei, attacca l'Italia e parla senza pensare di tanti piccoli Mussolini in Europa. Lascia che si lavi la bocca prima di insultare l'Italia, gli italiani e il loro governo legittimo".

L'altro vice presidente del Consiglio dei Ministri, Luigi Di Maio ha anche espresso indignazione per le parole di Pierre Moscovici. "L'atteggiamento di alcuni commissari europei è inaccettabile, davvero insopportabile. Dall'alto della loro Commissione Europea, non dovrebbero essere autorizzati a dire che in Italia ci sono molti piccoli Mussolini ", ha detto. "Dimostra che sono totalmente scollegati dalla realtà", ha continuato Luigi Di Maio interrogato dalla stampa italiana.

Il ministro italiano ha anche avvertito la Commissione europea che probabilmente avrebbe avuto solo pochi mesi. Per Di Maio alle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019, i cittadini europei infatti "manderanno a casa gran parte degli eurocrati".  

Guarda anche 

Accordo quadro: come al solito, chinati a 90 gradi!

Altro che “negoziazione”, è una capitolazione su tutta la linea. Ma il governicchio federale non ha il coraggio né di respingere l’immonda...
10.12.2018
Svizzera

Migliaia di inglesi manifestano a Londra per sostenere l'uscita dall'UE (a due giorni dal voto cruciale sull'accordo di Theresa May)

Migliaia di inglesi sono scesi in strada domenica per protestare contro l'accordo raggiunto dalla premier Theresa May con l'Unione europea e sostenere la causa de...
10.12.2018
Mondo

Lugano, parla capitan Sabbatini: “Dobbiamo pedalare, questi errori toccano il fattore mentale”

LUGANO – È sembrato di assistere a un film già visto ieri pomeriggio a Cornaredo: il Lugano gioca, a tratti domina, si crea un’infinità d...
10.12.2018
Sport

Celestini: “I nostri sforzi non vengono premiati! Le ammonizioni? Non mi sento tutelato dagli arbitri”

LUGANO – Ancora un nulla di fatto, ancora un pareggio, ancora un 2-2 casalingo che ha mascherato una buona prestazione: il Lugano in questo momento, pur giocando be...
09.12.2018
Sport