Mondo, 14 settembre 2018

In Germania è (ancora) crisi nera, governo vicino alla fine?

Chemnitz, Chemnitz e ancora Chemnitz. L'onda lunga delle massicce manifestazioni che si sono tenute nella Germania orientale due settimane fa continuano a tenere banco in Germania e hanno scatenato ormai un'altra crisi di governo. Al centro di questa nuova crisi c'è Hans-Georg Maassen (nella foto a sinistra, insieme al ministro dell'Interno Horst Seehofer), il capo dei servizi d'informazione tedesco, accusato da ambienti di sinistra e vicini a Angela Merkel di aver minimizzato le violenze dei manifestanti e di aver trasmesso al partito di opposizione di destra AfD informazioni confidenziali. Accuse che Massen ha prontamente respinto.

"Merkel deve agire"

Il caso arriva ore dopo che il superiore diretto di Massen, il ministro dell'Interno Horst Seehofer, da mesi in conflitto con la Cancelliere, ha pubblicamente rinnovato la sua fiducia.

Una decisione scioccante per i socialdemocratici che chiedono a Angela Merkel il suo licenziamento.

"Per la dirigenza del SPD, è assolutamente chiaro che bisogna agire, Merkel deve agire ora", ha detto il segretario del partito Lars Klingbeil.

SPD pronto a lasciare ?

Questo caso potrebbe quindi destabilizzare il fragile governo di coalizione formato a marzo dopo sei mesi di negoziati e che era gi à quasi crollato all'inizio dell'estate a causa di un conflitto tra Merkel e Seehofer.

L'SPD, uno dei grandi perdenti alle ultime elezioni e ancora impegnato a risollevare la testa nei sondaggi che lo vedono ormai alla pari, se non sotto, a AfD, potrebbe utilizzare il caso del capo dell'intelligence tedesca come un "casus belli" per far cadere il governo a cui aveva fatto parte dopo travagliate negoziazioni e resistenze interne.

Guarda anche 

Il trattato di Aquisgrana, come Francia e Germania cercano di difendere la loro presa sull'Europa

Francia e Germania hanno concordato di approfondire un trattato del 1963 sulla riconciliazione postbellica nel tentativo di dimostrare che l'asse principale dell'...
22.01.2019
Mondo

Antisemitismo, per le vittime gli autori sono prima di tutto musulmani e poi estremisti di sinistra

Che cosa sappiamo degli autori di violenza verso gli ebrei ? In uno studio effettuato dall'Università di Olso, il quale riporta un sondaggio dell'isti...
21.01.2019
Mondo

La Germania contro la libera circolazione: Berlino rivuole i medici tedeschi partiti in Svizzera

Il ministro della sanità tedesco Jens Spahn (nella foto) deplora l'esodo di medici e infermieri tedeschi in Svizzera. "Mi piacerebbe riaverli indietro&quo...
14.01.2019
Svizzera

La Germania corre in aiuto della Sea Watch: “Pronti ad accogliere”

BERLINO (Germania) – Si muove la Germania in favore dei 49 migranti bloccati nel Mediterraneo da prima di Natale a bordo delle due ONG, la Sea Watch e la Sea-Eye. B...
07.01.2019
Mondo