Ticino, 10 settembre 2018

Claudio Zali: ”Gallerie del Malcantone, nuova progettazione al via”

Negli scorsi mesi il Consiglio di Stato ha dato luce verde, su impulso del Dipartimento del territorio, a un credito di cinquecentomila franchi per l’aggiornamento e l’affinamento dello studio preliminare del collegamento veloce Magliaso–Caslano–Ponte Tresa. Si aggiunge così un altro importante elemento alla serie di progetti riguardanti aree particolarmente sensibili del Luganese. Sebbene l’iter per la realizzazione di questo nuovo collegamento sarà lungo, con questo gesto il ministro leghista Claudio Zali ha voluto compiere un ulteriore passo avanti. La direzione è dunque tracciata. Ora è importante procedere, anche attraverso il consenso di tutte le parti coinvolte.

Zali: “Un altro progetto concreto”
“Con questo progetto mettiamo a disposizione una nuova soluzione al servizio di un comparto che da troppo tempo attende azioni concrete”, commenta al proposito il direttore del Dipartimento del territorio, Claudio Zali.

Previste due nuove gallerie
Lo studio per un collegamento veloce nella regione, elaborato negli scorsi anni e approvato dalla Delegazione delle autorità del Basso Malcantone, dall’Associazione dei Comuni della Regione e della Commissione regionale dei trasporti del Luganese, prevede, a livello stradale, la realizzazione di due gallerie: la prima a Magliaso, la seconda tra la Magliasina e Ponte Tresa.

Rete Treno Tram e circonvallazione Agno Bioggio
Il collegamento veloce Magliaso-Caslano-Ponte Tresa s’integra con i futuri indirizzi di sviluppo della Circonvallazione Agno-Bioggio e della rete Tram-treno del Luganese. Per quest’ultima, ricordiamo che il Gran Consiglio il 19 giugno scorso ha approvato un credito di 63,24 milioni di franchi per la tappa prioritaria. Quanto alla Circonvallazione Agno-Bioggio la presentazione del nuovo progetto del Dipartimento del territorio è prevista per fine di ottobre inizio novembre.  Sebbene si tratti di progetti molto importanti, è utopico pensare che da soli potranno risolvere completamente il problema del traffico e della qualità di vita di questo pregiato comparto.

Approfondimento con il coinvolgimento di Comuni ed enti interessati
Considerato che il progetto iniziale, realizzato a suo tempo, subirà un aggiornamento, durante gli approfondimenti tecnici i Comuni interessati come pure l’intera regione saranno coinvolti attivamente nella discussione.

Guarda anche 

Carte prepagate ai migranti, l'ONU non vuole se ne parli

La notizia che migranti in viaggio verso l'Europa sono forniti di carte prepagate finanziate dal noto miliardario George Soros in collaborazione con MasterCard e l...
15.11.2018
Mondo

Andrea Censi - Pronzini attacca la meritocrazia? Naturale, se fosse applicata a lui…

Non bastava al deputato in Gran Consiglio dell`MPS rompere le scatole ad oltranza al Consiglio di Stato ed a tutti i cittadini (complici i media golosi di polemiche steri...
15.11.2018
Opinioni

Elia Ambrosini - No al patto ONU sulla migrazione

A dicembre la Svizzera firmerà il patto ONU sulla migrazione. Attualmente viene venduto come patto non vincolante. Essendo però una Soft Law produce degli e...
15.11.2018
Opinioni

Massimiliano Robbiani - Superamento del limite delle polveri fini (PM10): Niente limite di 80 km/h per le auto totalmente elettriche in autostrada

Nel Mendrisiotto e non solo, sempre più spesso si registrano importanti superamenti del limite di PM10 (polveri fini) durante l’anno. Il Dipartimento del te...
14.11.2018
Opinioni