Sport, 08 settembre 2018

Bentornato Lugano, ecco una risposta autoritaria

Il 4-1 rifilato al Banska Bystrica ha messo in luce il miglior Lugano di questa preseason, illuminato da un Klasen in ottima luce

LUGANO – Troppo brutto per essere vero in terra ceca e in terra slovacca, il Lugano ha iniziato a ritrovare gioco, linee di passaggio e velocità ieri sera contro il Banska Bystrica nella terza partita della fase a gironi della Champions Hockey League. La vittoria ottenuta col risultato di 4-1 non poteva che esserne una logica conseguenza.

Certo il powerplay deve ancora ritrovare le giuste combinazioni e i giusti ritmi, ma il Lugano ammirato ieri alla Resega è stato in assoluto il migliore visto fin qui in questa preseason. Bella e convincente, a tratti spettacolare e spesso concreta, la truppa bianconera è tornata a farsi ammirare all’esordio casalingo in un match ufficiale: a fare la differenza è stata soprattutto l’attitudine messa sul ghiaccio.

Convinti e determinati, senza Chiesa, Vauclair, Ulmer, Fazzini, Bertaggia e con un Loeffel usato col contagocce, i ragazzi di Ireland hanno mostrato il meglio di sé quando hanno usato una delle loro armi migliori: la velocità!

Le reti di Riva, di Sannitz, di Klasen (in assoluto il migliore in pista) e di Lajunen hanno determinato il risultato (per gli slovacchi la rete porta la firma di Varga) ma è stato tutto il complesso luganese a lasciare buone impressioni: arrivasse una vittoria domenica contro il Plzen – capace di imporsi per 6-2 sui campioni in carica del JYP – il cammino europeo potrebbe riaprirsi.

Guarda anche 

“Niente mi ripaga di più della vostra passione”: Geo Mantegazza ringrazia i tifosi bianconeri

LUGANO – È stata una serata toccante, entusiasmante, coronata da una vittoria (e da uno striscione forse fuori luogo), ma il G-Day resterà per sempre ...
16.11.2018
Sport

Andrea Censi - Pronzini attacca la meritocrazia? Naturale, se fosse applicata a lui…

Non bastava al deputato in Gran Consiglio dell`MPS rompere le scatole ad oltranza al Consiglio di Stato ed a tutti i cittadini (complici i media golosi di polemiche steri...
15.11.2018
Opinioni

Guerra guarda avanti: “Fatto un mezzo step, per parlare di crescita… aspettiamo il weekend”

AMBRÌ – 5 KO consecutivi posson bastare: l’Ambrì ha rialzato la testa e ieri sera ha battuto per 2-1 il Lugano, dopo i rigori, nel derby giocato...
14.11.2018
Sport

Walker non cerca scuse: “Abbiamo fatto troppo poco per vincere: non tutti erano pronti ad affrontare un derby”

AMBRÌ – È giunta una sconfitta, dopo sei vittorie consecutive nei derby, per il Lugano nella seconda sfida stracantonale della stagione. Un Lugano che...
13.11.2018
Sport