Sport, 06 settembre 2018

Rabbia in Germania: cambiano il nome della pista da hockey in Yayla Arena. “È diventata una moschea?”

Questo è quanto accaduto a Krefeld: i tifosi della formazione tedesca sono in rivolta. La società però ha deciso di punire severamente chi rilascia dichiarazioni razziste

KREFELD (Germania) – È scoppiata la polemica, accesa e dura, a Krefeld in seno alla tifoseria della locale squadra di hockey. Il motivo? Il cambio del nome della pista: i tifosi, infatti, rivogliono la denominazione “Königspalats” e non quella di “Yayla Arena” legata allo sponsor della società Yayla Türk GmbH, che ha chiaramente origini turche.

I tifosi hanno dato sfogo alla loro rabbia, soprattutto tramite i social network: in tanti si sono chiesti se “fosse una moschea ora?”. Alcuni sostengono che sia “un motivo per non giocare più”.

Alcuni commenti si sono rivelati molto più pesanti e offensivi e sono stati subito eliminati, come riportato dal “Rheinische Post”. Ma il club ha reagito con veemenza contro le dichiarazioni razziste: se un abbonato rilascia dichiarazioni di tale tipo sui social e verrà individuato, gli sarà negato l’accesso alla pista.

Guarda anche 

Il presidentissimo e la Stella del Sud

LUGANO - Il responsabile dello Sport del Giornale del Popolo di allora Aristide Cavaliere decise di mandare in avanscoperta il garzone di bottega: in redazione c&rsq...
19.11.2018
Sport

Milionario ospita un migrante a casa sua, tre mesi dopo viene ritrovato morto

Il milionario tedesco Michael R (nella foto)., descritto come una una persona sensibile alla questione dell'asilo e ai problemi dei migranti, è stato ritrovato...
18.11.2018
Mondo

"Il patto ONU per la migrazione è il primo passo per far diventare l'immigrazione un diritto dell'uomo"

Il dottor Alexander Gauland (nella foto), un parlamentare tedesco del partito AfD, in un discorso davanti al parlamento tedesco spiega le sue obiezioni alla prospettiva c...
17.11.2018
Mondo

Hofmann e Merzlikins fanno i miracoli, ma per il Lugano arriva un’altra settimana in chiaroscuro

LUGANO – Due sconfitte ai rigori, una vittoria piena: 5 punti in 3 partite. La settimana che è andata in archivio è decisamente in chiaroscuro per il ...
17.11.2018
Sport