Sport, 19 agosto 2018

Tutto facile per il Lugano: 4-0 al Dietikon

I bianconeri sono approdati comodamente al secondo turno di Coppa Svizzera. Prestazioni interessanti da parte di Brlek, Crnigoj, Gerndt e Ceesay. Infortunio per Amuzie

DIETIKON – Il Lugano approda senza troppi problemi al secondo turno di Coppa Svizzera: i bianconeri, impegnati oggi sul campo del Dietikon (formazione che milita in 2° Lega Interregionale), si sono imposti per 4-0.

In terra zurighese, tenendo comunque conto del divario tecnico (anche se le sorprese in questa manifestazioni sono dietro l’angolo), Abascal ha potuto ottenere risposte importanti dai suoi ragazzi. Fin dall’inizio si è avuta la conferma delle buone qualità di Brlek nel giocare il pallone e nell’impostare l’azione: l’1-0 di Crnigoj (4’) nasce proprio da una sua iniziativa personale.

È tornato a sorridere anche Gerndt, autore del 2-0 (21’) nel giorno in cui Janko invece è rimasto ancora a secco. Entrambe le punte, che avevano trovato poco spazio fin qui in stagione, hanno mostrato sacrificio e qualche buona giocata, anche se il migliore lì in attacco è stato ancora Ceesay: in questo momento il giocatore del Gambia appena tocca palla fa centro e lo ha dimostrato anche quest’oggi.

La sua doppietta (50’ e 56’) ha blindato risultato e vittoria: una vittoria, giunta nel giorno del ritorno tra i pali di Da Costa e di Bottani in campo, che potrà regalare qualche sorriso in più in vista del complicato impegno di domenica prossima, quando i bianconeri si recheranno a Thun per la quinta giornata di Super League.

Partita per la quale bisognerà valutare anche le condizioni di Amuzie toccato duro, molto duro, alla caviglia sinistra dallo zurighese Meyer: il difensore non è più tornato in campo, nonostante le cure apportategli.

Restano quindi tre le formazioni ticinesi impegnate ancora in Coppa Svizzera: oltre al Lugano, nella giornata di ieri avevano superato il turno anche il Bellinzona e il Chiasso, mentre il Novazzano e il Malcantone hanno dovuto subito salutare la manifestazione.

Guarda anche 

Andrea Censi - Pronzini attacca la meritocrazia? Naturale, se fosse applicata a lui…

Non bastava al deputato in Gran Consiglio dell`MPS rompere le scatole ad oltranza al Consiglio di Stato ed a tutti i cittadini (complici i media golosi di polemiche steri...
15.11.2018
Opinioni

Fischi e poco pubblico: Cornaredo ha condizionato la Svizzera? “È stata una partita diversa da quelle che di solito giochiamo”

LUGANO – Dopo 62’ vissuti in panchina, a sostenere i suoi compagni da bordo campo, è stato gettato nella mischia da Vladimir Petkovic per cercare di da...
15.11.2018
Sport

L’esordio in maglia rossocrociata e il ko col Qatar. Benito si racconta: “Ci è mancata un po’ di fiducia”

LUGANO – Facce tese, volti tirati, espressioni deluse e arrabbiate: così apparivano questa sera i ragazzi di Petkovic al termine dell’amichevole di Cor...
15.11.2018
Sport

Freuler: “Se giochiamo così contro il Belgio prendiamo una scoppola clamorosa”

LUGANO – Svizzera-Qatar 0-1. Basterebbe questo tabellino finale per spiegare la pessima prestazione della nostra Nazionale che questa sera in amichevole, sull&rsquo...
14.11.2018
Sport