Sport, 17 agosto 2018

Rivoluzione Liga: una partita in Nord America all’anno

L’iniziativa, valida per i prossimi 15 anni, è stata presa per promuovere il calcio spagnolo nel Nuovo Continente

MADRID (Spagna) – Accordo storico quello siglato dalla Liga con la multinazionale americana Relevent per portare avanti la promozione del calcio spagnolo in Nord America: per i prossimi 15 anni, una partita del massimo campionato iberico – quasi sicuramente una o del Barcellona o del Real Madrid – si disputerà o in America o in Canada. Si creerà così “LaLiga North America”.

“Siamo concentrati sul progetto di fomentare la passione per il calcio in tutto il mondo. Questo accordo rivoluzionario darà un impulso alla popolarità di questo bellissimo sport negli Stati Uniti e in Canada. La Relevant ha riempito gli stadi con l'International Champions Cup e noi collaboreremo con loro per promuovere il calcio in questa regione del mondo" ha sottolineato Javier Tebas, presidente della lega calcio spagnola.

In tanti, però, tra i giocatori hanno già storto il naso: "In relazione all'accordo concluso tra LaLiga e l'impresa Relevent in cui è incluso il fatto che una partita della stagione si disputi negli Usa, l'Afe (Associazione calciatori spagnola, ndr) esprime la sua più energica protesta. Come al solito – si legge nel comunicato diramato – , la Liga prescinde dall'opinione dei calciatori e li coinvolge in eventi che beneficiano solo l'ente, senza che si tenga conto delle condizioni di salute e dei rischi che corrono i giocatori. E molto meno si tiene conto dei tifosi delle società che verranno costrette a giocare in territorio nordamericano. I calciatori non sono moneta di scambio da utilizzare in affari che beneficiano solo terzi".

Guarda anche 

Riecco Zeman: il boemo torna in panchina?

FOGGIA (Italia) – Dopo l’esperienza luganese, durante la quale aveva salvato i bianconeri al loro primo anno in Super League, disputando anche una finale di C...
10.12.2018
Sport

Svolta nella morte di Astori: indagine per omicidio colposo

FIRENZE (Italia) – Svolta improvvisa e forse inaspettata per quanto riguarda la morte di Davide Astori, venuto a mancare lo scorso 4 marzo in un hotel di Udine, men...
10.12.2018
Sport

Lugano, parla capitan Sabbatini: “Dobbiamo pedalare, questi errori toccano il fattore mentale”

LUGANO – È sembrato di assistere a un film già visto ieri pomeriggio a Cornaredo: il Lugano gioca, a tratti domina, si crea un’infinità d...
10.12.2018
Sport

Celestini: “I nostri sforzi non vengono premiati! Le ammonizioni? Non mi sento tutelato dagli arbitri”

LUGANO – Ancora un nulla di fatto, ancora un pareggio, ancora un 2-2 casalingo che ha mascherato una buona prestazione: il Lugano in questo momento, pur giocando be...
09.12.2018
Sport