Mondo, 28 luglio 2018

Il torneo di calcio contro la discriminazione razziale termina con una rissa tra migranti africani e musulmani

Doveva essere un'occasione di svago e di fair-play all'insegna dell'amicizia tra razze, popoli e religioni diverse lo "United Colors Street Soccer Cup", un torneo di calcetto che si è tenuto lo scorso fine settimana sulla piazza principale di Zwickau, in Germania. Ma il torneo è finito in un fiasco completo quando la finale del torneo è finita in rissa.


Come riferisce il portale tedesco hit-radiortl, durante l'ultima partita che doveva decidere chi fosse il vincitore del torneo, due squadre di migranti africani e arabi si sono affrontate. Durante la partita, per motivi per ora poco chiari all'improvviso è scoppiata una violenta rissa. Alcuni presenti riferiscono di aver capito che una delle due squadre voleva sostituire un giocatore con un altro non autorizzato a giocare, mentre altri parlano di insulti rivolti alla madre di un giocatore della squadra avversaria.


La disputa verbale è presto degenerata in rissa. Fra i presenti, Maximilian Schaarschmidt si è detto inorridito: "L'unica cosa che si poteva fare era fuggire il più lontano possibile per non rimanere coinvolti" , Il torneo, organizzato dal club "Red Tree" e dai calciatori dilettanti del club "Marienthal United 08" alla fine non è stato completato. Gli organizzatori ora vogliono trovare chi sono i responsabili e capire cosa è successo. Non si ha per ora notizie di feriti o strascichi giudiziari per quanto è successo.

Guarda anche 

VIDEO – Ibra si dà all’hockey: è lui la star allo Staples Center

LOS ANGELES (USA) – È da sempre, non solo un giocatore di calcio tra i più forti che si sono visti negli ultimi anni, ma anche una star mediatica che ...
19.10.2018
Sport

VIDEO – Altro che pestone! Sergio Ramos mostra l’assurda simulazione di Sterling

SIVIGLIA (Spagna) – Da lunedì in Spagna e Inghilterra non si faceva altro che accusare Sergio Ramos per aver rifilato un pestone a palla lontana a Sterling d...
17.10.2018
Sport

Caso stupro: CR7 pronto a una battaglia lunga almeno due anni

TORINO (Italia) – Cristiano Ronaldo è pronto, pur di difendersi. È pronto a una lunga battaglia legale che potrebbe durare oltre due anni. Questo &egr...
18.10.2018
Sport

Mvogo saracinesca, Xhaka comanda il gioco: Svizzera vincente ma troppo balbettante

REYKJAVIK (Islanda) – Freddo, pioggia e gelo. Pensando alle giornate che stiamo vivendo in questi giorni in Ticino, guardando poi le immagini di Reykjavik, in tanti...
16.10.2018
Sport