Mondo, 24 luglio 2018

La proposta anti-frontalieri: sgravi a chi rimane in Italia a lavorare

È stato depositato un progetto di legge – denonimato "regime fiscale incentivante per lavoratori nelle aree di confine" – il cui obiettivo è quello di trattenere i lavoratori italiani residenti nelle fasce di confine attraverso minori trattenuti sullo stipendio. L'ideatore della proposta, il deputato della Lega Matteo Bianchi, ha presentato lunedì a Varese il suo progetto al Confartigianato, che ha partecipato alla stesura della stessa.

 

Interpellato dalla RSI, Bianchi afferma che la sua idea è simile a quella della carta sconto benzina regionale. “L’obiettivo è quello di mantenere le risorse umane nelle nostre aziende con stipendi più allettanti, evitando pure di intasare il territorio ticinese, con i noti problemi" ha dichiarato.

Guarda anche 

Effetto Salvini: Meditteraneo libero da ONG e sbarchi a minimi storici

Negli scorsi anni di navi di ONG che "pattugliavano" il mar meditteraneo cercando migranti da trasportare in Europa c'è n'erano parecchie. C'...
18.10.2018
Mondo

LEGA di Bellinzona: "L'Audit conferma le criticità evidenziate sulla gestione dei Castelli"

"In attesa di conoscere i contenuti del documento consegnato al Municipio, dalle parole del Sindaco alla RSI abbiamo avuto conferma che le nostre perplessità ...
17.10.2018
Opinioni

Bignasca: "Ticino Film Commission ok, ma cerchino finanziatori privati"

"Ringrazio Garobbio per il rapporto di cui non ne condividiamo però i toni entusiastici. La Lega ha compiuto riflessioni circa l’esistenza stessa del...
16.10.2018
Opinioni

Asfaltati PLR e PS, i ristorni dei frontalieri restano a casa!

Con una risicata maggiornanza il Gran Consiglio boccia il rapporto di Matteo Quadranti PLR che chiedeva di bocciare la Mozione per bloccare i ristorni dei frontalieri. L...
15.10.2018
Ticino