Svizzera, 18 luglio 2018

Cassis silurato dalle negoziazioni con l'UE? Schneider-Ammann prende in mano l'accordo quadro

Ignazio Cassis è stato sollevato dall'incarico di negoziare il cosiddetto accordo Quadro con l'Unione europea? Benchè non ci sia stata nessuna comunicazione ufficiale in merito, un'intervista rilasciata al giornale romando Le Temps dal suo collega, il ministro dell'Economia Johann Schneider-Ammann, fa pensare che le cose stiano proprio così. Nell'intervista si spiega che Schneider-Ammann deve "riprendere" le negoziazioni con l'UE relative all'accordo Quadro e che per questo il ministro dell'economia ha accorciato le vacanze estive, lasciando intendere ad un cambio di programma relativamente recente. Non è la prima volta che Schneider-Ammann si esprime sull'accordo Quadro e che si annuncia un suo ruolo nelle negoziazioni con l'UE, questione che riguarda da vicino l'economia su cui presiede, è la prima volta, a nostra conoscenza, che si fa riferimento ad un cambio di programma, il che fa pensare che Cassis sia stato, parzialmente se non interamente, dal suo ruolo di negoziare l'accordo Quadro con l'UE. 

Per quel che riguarda il contenuto dell'intervista, le dichiarazioni di Schneider-Ammann non si discostano molto da quelle di Cassis. Come Cassis, Schneider-Ammann non ritiene la regola della notifica degli otto giorni, che ormai si può definire il pomo della discordia nelle negoziazioni con Bruxelles, come fondamentale. Secondo il ministro dell'economia la regola degli otto giorni era stata introdotta in tempi in cui la digitalizzazione non era avanzata come oggi e i tempi per trattare una notifica di un'impresa estera sarebbero diminuiti. Per Schneider-Ammann l'importante sarebbe di mantenere la protezione attuale dei lavoratori, cosa che si potrebbe fare anche senza la regola della notifica degli otto giorni da parte di imprese estere. Precisa poi che il suo compito ora è di intavolare un dialogo con le parti sociali, ma ammette di non sapere se sarà possibile trovare una soluzione entro i tempi previsti, ossia fine agosto.

Guarda anche 

Morte assurda: trucidato perché tifoso dei rivali!

MISIONES (Argentina) – Si può morire per il tifo di una squadra di calcio? In Argentina evidentemente sì: a conferma di quanto avvenuto qualche settim...
14.12.2018
Sport

Si licenzia dopo che il datore gli abbassa di un terzo lo stipendio, la disoccupazione lo punisce

Impiegato come rappresentante, Michel (nome di fantasia), 58enne vallesano, viene improvvisamente licenziato per l'azienda per cui lavora. Lo stesso giorno però...
13.12.2018
Svizzera

Scontro UE-Italia: Conte si piega, la base gialloverde grida al tradimento

Si tratta ad oltranza per evitare che l'Europa apra una procedura di infrazione per debito eccessivo nei confronti dell'Italia. Negli scorsi giorni il premier ita...
13.12.2018
Mondo

"L'Unione europea è a pezzi e non si salverà più"

L’Europa è a pezzi e difficilmente potrà uscire da una crisi strutturale che sembra essere irreversibile. Non è la tesi di un qualunq...
13.12.2018
Mondo