Sport, 14 luglio 2018

“Più forte Messi o Cristiano Ronaldo?” Si è arrivati a divorziare per questa domanda…

È successo in Russia a una coppia sposata da ben 14 anni

MOSCA (Russia) – È forse la domanda che i tifosi di calcio si sono posti, anche tra amici, per più volte negli  ultimi anni: “È più forte Messi o Cristiano Ronaldo?”. Ognuno, sicuramente, avrà la propria idea e la propria posizione in merito ma attenzione a non esagerare con le discussioni… in Russia si è arrivati a divorziare proprio per questo.

Questo quesito, infatti, ha portato al divorzio Arsen – 40enne tifoso del Barcellona e dello Spartak Mosca – e la moglie Lyudmila (37 anni sostenitrice del Real Madrid e del CSKA Mosca). Il loro amore era nato durante il Mondiale 2002, quello disputato in Giappone e Corea. Nessuno dei due era presente in Asia, ma si erano incontrati in un bar a Chelyabinsk, in Russia. Il cammino della loro nazionale si era interrotto alla fase a gironi, mentre la loro storia era continuata a gonfie vele e i due erano convolati a nozze meno di due anni dopo. 

Il matrimonio è stato praticamente perfetto per 14 lunghi anni fino a quando, in occasione della Coppa del Mondo, qualcosa si è rotto. La "colpa", come sottolineato da “afi.ru”, è di Messi e Cristiano Ronaldo. Pare infatti che la signora abbia passato tutto il tempo a denigrare le prestazioni della Pulga, facendo infuriare il marito. 

"Fin dall'inizio del torneo non ha fatto altro che prendere in giro me e il mio amato giocatore dicendo che stava giocando malissimo - ha raccontato Arsen -. Ripeteva che non era in grado neanche di segnare un rigore contro l'Islanda. Nel match contro la Nigeria ero preoccupato per la qualificazione e lei ha ricominciato a parlare male di Lionel e della sua prova, così mi sono arrabbiato e ho cominciato a disprezzare con le parole Cristiano Ronaldo, il Portogallo e tutti i club per cui Lyudmila esce pazza. Poi ho deciso di prendere le mie cose e andarmene". 

Il giorno dopo è arrivata la richiesta di divorzio...

Guarda anche 

Riecco Zeman: il boemo torna in panchina?

FOGGIA (Italia) – Dopo l’esperienza luganese, durante la quale aveva salvato i bianconeri al loro primo anno in Super League, disputando anche una finale di C...
10.12.2018
Sport

Svolta nella morte di Astori: indagine per omicidio colposo

FIRENZE (Italia) – Svolta improvvisa e forse inaspettata per quanto riguarda la morte di Davide Astori, venuto a mancare lo scorso 4 marzo in un hotel di Udine, men...
10.12.2018
Sport

Lugano, parla capitan Sabbatini: “Dobbiamo pedalare, questi errori toccano il fattore mentale”

LUGANO – È sembrato di assistere a un film già visto ieri pomeriggio a Cornaredo: il Lugano gioca, a tratti domina, si crea un’infinità d...
10.12.2018
Sport

Celestini: “I nostri sforzi non vengono premiati! Le ammonizioni? Non mi sento tutelato dagli arbitri”

LUGANO – Ancora un nulla di fatto, ancora un pareggio, ancora un 2-2 casalingo che ha mascherato una buona prestazione: il Lugano in questo momento, pur giocando be...
09.12.2018
Sport