Sport, 06 luglio 2018

Il Mondiale? “Insoddisfacente!”. L’uscita agli ottavi? “È il nostro reale valore"

Questi gli esiti del sondaggio che vi abbiamo sottoposto. Anche la posizione di Petkovic è in bilico

LUGANO – Svezia-Svizzera 1-0: addio sogni di gloria, addio sogni di quarti di finale, addio Russia. Si torna a casa. Quel gol di Forsberg di martedì ha spento le speranze della nostra Nazionale e ha infiammato la diatriba tra chi valuta comunque in modo positiva la campagna russa e chi, deluso ancora una volta, punta il dito contro la Svizzera.

Proprio per questo vi abbiamo sottoposto un sondaggio, per tastare il vostro polso e capire cosa veramente pensate di quello che abbiamo mostrato in Russia. Dagli esiti del medesimo sondaggio, si evince che la rabbia e la frustrazione regnano sovrane: il 39% dei votanti ha definito questo Mondiale “insoddisfacente”, seguito da un 29% che, forse rassegnato, ha preferito l’opzione “era ciò che mi aspettavo”.

A dimostrazione di questa sensazione di rassegnazione, ecco le risposte anche al secondo quesito, quello relativo all’eliminazione avvenuta ancora una volta negli ottavi di finale. “Questo è il nostro reale valore” ha risposto il 37% di voi che avete partecipato. Come dire: “tante parole, tante belle speranze ma la realtà è un’altra…”. Il motivo di tale eliminazione? È molto semplice: “ci mancano testa e qualità tecniche per arrivare ai 1/4”, stando al 32% dei votanti.

Anche Petkovic è entrato nel mirino dei nostri lettori: il 54% non lo avrebbe confermato, nonostante un contratto ancora in essere valido fino al 2020. Evidentemente, questo processo di crescita, decantato dalla Federazione, non convince molto…

Guarda anche 

Per la giustizia UE le misure di accompagnamento sono illegali

Una decisione della Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE) relativa all'Austria potrebbe avere serie ripercussioni sulle possibilità di un accordo i...
15.11.2018
Svizzera

Da 30 anni in Svizzera, non ha lavorato un giorno

Di nazionalità algerina, Mehdi (nome di fantasia) risiede in Svizzera, a Bulle nel canton Friborgo, da 30 anni. Arrivato come clandestino riesce a rimanere sul ter...
15.11.2018
Svizzera

Fischi e poco pubblico: Cornaredo ha condizionato la Svizzera? “È stata una partita diversa da quelle che di solito giochiamo”

LUGANO – Dopo 62’ vissuti in panchina, a sostenere i suoi compagni da bordo campo, è stato gettato nella mischia da Vladimir Petkovic per cercare di da...
15.11.2018
Sport

L’esordio in maglia rossocrociata e il ko col Qatar. Benito si racconta: “Ci è mancata un po’ di fiducia”

LUGANO – Facce tese, volti tirati, espressioni deluse e arrabbiate: così apparivano questa sera i ragazzi di Petkovic al termine dell’amichevole di Cor...
15.11.2018
Sport