Sport, 03 luglio 2018

“La Svizzera è matura, la Svezia non è peggio della Francia...”

L’ex portiere della Nazionale, Parco Pascolo ha detto la sua in merito alla sfida che prenderà il via fra poco meno di 2 ore

SAN PIETROBURGO (Russia) – Manca davvero pochissimo: meno di 2 ore e sarà Svezia-Svizzera. Scenderemo in campo per il nostro ottavo di finale, con l’ambizione di centrare quell’accesso ai quarti di finale che manchiamo dal 1954.
In merito alla sfida di San Pietriburgo, l’ex portiere della Nazionale, Marco Pascolo, è intervenuto ai microfoni dei colleghi di “Tuttomercatoweb”.

Alla Svizzera la squadra del lotto più abbordabile: la Svezia
Più abbordabile non direi. Ha vinto un girone tenendo dietro il Messico e soprattutto la Germania. E ha eliminato ai playoff l'Italia. Come definirla abbordabile? Le dirò di più, la Francia che è una delle favorite non mi è sembrata più forte degli svedesi. Parliamo di una squadra tosta che non prende tanti gol e ha una potenza atletica che fa la differenza.

La squadra di Petkovic intanto ha tenuto testa al Brasile ed eliminato la Serbia. Ma l'ultima partita col Costarica ha messo qualche dubbio
La Svizzera è una squadra matura, può fare un cammino interessante e l'ha dimostrato. Il problema è l'approccio iniziale alle partite, si soffronoi i primi minuti, ma la difesa tiene bene. Ora è necessario che l'attacco migliori. Spero che le punte si sveglino perché per vincere bisogna fare gol.

Il record del 1954 può essere raggiunto?
Questo gruppo lo meriterebbe. Da un paio d'anni questi ragazzi giocano insieme e abbiamo assistito alla maturazione. Poi Petkovic è un ottimo allenatore che ha dimostrato di gestire al meglio questa selezione.

Cosa è cambiato rispetto ai suoi tempi?
Tutto. Oggi i giocatori della nazionale svizzera giocano all'estero e questo ti permette di crescere più facilmente, prendi un ritmo di gioco più veloce. Ai nostri tempi solo 2-3 giocavano fuori, oggi c'è solo uno che milita in Super League (Lang, che comunque l’anno prossimo militerà in Bundesliga, ndr).

Guarda anche 

L’esordio in maglia rossocrociata e il ko col Qatar. Benito si racconta: “Ci è mancata un po’ di fiducia”

LUGANO – Facce tese, volti tirati, espressioni deluse e arrabbiate: così apparivano questa sera i ragazzi di Petkovic al termine dell’amichevole di Cor...
15.11.2018
Sport

Freuler: “Se giochiamo così contro il Belgio prendiamo una scoppola clamorosa”

LUGANO – Svizzera-Qatar 0-1. Basterebbe questo tabellino finale per spiegare la pessima prestazione della nostra Nazionale che questa sera in amichevole, sull&rsquo...
14.11.2018
Sport

Richiedente l'asilo uccide connazionale e ne ferisce un altro, 17 anni di prigione

I fatti risalgono al 2016,  un richiedente esce dal centro in cui risiede a Aarau assieme ad altri "ospiti" per fumare una sigaretta. Quando fa rientro nel...
15.11.2018
Svizzera

Clamoroso a Cornaredo: una Svizzera brutta e imprecisa si arrende al Qatar!

LUGANO – C’è voglia di centrare la grande impresa in casa Svizzera pensando a domenica quando a Lucerna i rossocrociati sfideranno il Belgio nel match ...
14.11.2018
Sport