I sindacati sottoscrivono “Il Manifesto dei lavoratori frontalieri”

I sindacati sottoscrivono “Il Manifesto dei lavoratori frontalieri”


Frontaliers | 19 febbraio 2013 - 11:02 | 5 Commenti
I sindacati sottoscrivono "Il Manifesto dei lavoratori frontalieri"

FRONTALIERI - I sindacati ticinesi incontrano a Malnate i politici italiani per sottoscrivere un “Manifesto dei lavorati frontalieri”.

I sindacati ticinesi Unia e Ocst, unitamente a Cgil, Cisl, Uil e Acli di Como, incontrano alcuni politici della regione di frontiera candidati alle prossime elezioni politiche e regionali italiane a cui verrà chiesto di sottoscrivere un “Manifesto dei lavoratori frontalieri”.

Un atto attraverso il quale s’impegnano a tutelare gli interessi di questa categoria di lavoratori, in particolare ad adoperarsi per il ripristino dell’indennità speciale di disoccupazione. L’incontro, a cui i media sono cordialmente invitati, si terrà domani Martedì 19 febbraio alle ore 11 presso la Villa Braghenti di Malnate.

- I sindacati ticinesi tutelano anche il frontaliere beccato a fare il falso invalido?

- I sindacati ticinesi tutelano anche il frontaliere che guadagna 14 milioni all’anno?

- I sindacati ticinesi tutelano anche i circa 1’000 frontalieri che guadagnano oltre 500’000 CHF?

- I sindacati ticinesi tutelano anche i 20’000 padroncini che entrano ogni anno in Ticino dovendo inviare solo una notifica per mail?

- I sindacati ticinesi non dovrebbero difendere i lavoratori ticinesi?

BB

 

UNIA
Segretariato regionale Via Canonica 3 Casella postale 5650
6901 Lugano
ticino.unia.ch
T: +41 91 910 50 70
F: +41 91 910 50 85
E-Mail: ticino@unia.ch

OCST
Segretariato Cantonale
Sede di Lugano
Indirizzo: Via Balestra 19, 6900- Lugano 
Tel: 091/9211551 Fax: 091/9235365

0

I sindacati sottoscrivono “Il Manifesto dei lavoratori frontalieri”

Commenti (5)

Trackback URL | Commenti RSS Feed

  1. BruCo scrive:

    Lavorando quale sindacalista ho spesso trascurato la famiglia, altri ancor piú di me. Altri tempi.
    Mi vergogno d’aver lavorato nei due sindacati che hanno dato origine all’UN1A.
    Gli svizzeri, isritti ai sindacati che vannoa Malnate per lanciare manifesti per i frontalieri, dovrebbero dare le dimissioni!!!

  2. andrea scrive:

    e cosa aspettano a tutelare i Ticinesi e i loro figli che ormai sono sull’orlo del baratro in quanto chi ha lavoro non sa fin quando ce l’avrà e chi non ce l’ha non si sa se e quando lo trova e a che condizioni? cosa aspettano a combattere il dumping e il mobbing? anche i frontalieri hanno diritti, ma non a scapito dei nostri e con i soldi nostri. ma possibile che si dimostrano sempre più scemi ogni giorno che passa?è proprio vero, per loro il ticinese è buono solo a pagare per il resto non conta niente. bravi venduti.
    Lurati e compagni simili siete da prendere a calci nel culo e non solo da qui fino alla Brianza.

  3. Claude scrive:

    Bravi $$$$indacalisti, avanti insci che nem benone!!!

  4. fabio scrive:

    Sarò’ monotono ma gia’ il fatto di parlare di socialisti mi irrita: fuchi con i piedi al caldo, mai dovuto impegnarsi per una minima carriera, sempre trainati da altri, che pretendono le stesse cose che gli altri hanno dovuto sudare per avere. Quindi piantatela di dare voti a questa gentaglia!

  5. marcopolo scrive:

    Brutta gente sti $indacati, mai avuto niente a che fare con questi loschi individui, mai e poi mai,sono solo dei prosacoccia.

Commenta

Esegui il login per commentare..