I sindacati sottoscrivono “Il Manifesto dei lavoratori frontalieri”

I sindacati sottoscrivono “Il Manifesto dei lavoratori frontalieri”


Frontaliers | 19 febbraio 2013 - 11:02 | 5 Commenti

FRONTALIERI - I sindacati ticinesi incontrano a Malnate i politici italiani per sottoscrivere un “Manifesto dei lavorati frontalieri”.

I sindacati ticinesi Unia e Ocst, unitamente a Cgil, Cisl, Uil e Acli di Como, incontrano alcuni politici della regione di frontiera candidati alle prossime elezioni politiche e regionali italiane a cui verrà chiesto di sottoscrivere un “Manifesto dei lavoratori frontalieri”.

Un atto attraverso il quale s’impegnano a tutelare gli interessi di questa categoria di lavoratori, in particolare ad adoperarsi per il ripristino dell’indennità speciale di disoccupazione. L’incontro, a cui i media sono cordialmente invitati, si terrà domani Martedì 19 febbraio alle ore 11 presso la Villa Braghenti di Malnate.

- I sindacati ticinesi tutelano anche il frontaliere beccato a fare il falso invalido?

- I sindacati ticinesi tutelano anche il frontaliere che guadagna 14 milioni all’anno?

- I sindacati ticinesi tutelano anche i circa 1’000 frontalieri che guadagnano oltre 500’000 CHF?

- I sindacati ticinesi tutelano anche i 20’000 padroncini che entrano ogni anno in Ticino dovendo inviare solo una notifica per mail?

- I sindacati ticinesi non dovrebbero difendere i lavoratori ticinesi?

BB

 

UNIA
Segretariato regionale Via Canonica 3 Casella postale 5650
6901 Lugano
ticino.unia.ch
T: +41 91 910 50 70
F: +41 91 910 50 85
E-Mail: ticino@unia.ch

OCST
Segretariato Cantonale
Sede di Lugano
Indirizzo: Via Balestra 19, 6900- Lugano 
Tel: 091/9211551 Fax: 091/9235365