Gli euroburocrati si lamentano: “Guadagniamo troppo poco, aumentateci lo stipendio”. Ma ecco quanto prendono…

Gli euroburocrati si lamentano: “Guadagniamo troppo poco, aumentateci lo stipendio”. Ma ecco quanto prendono…

Mentre molti paesi UE hanno messo la popolazione letteralmente in mutande a causa delle politiche di austerità, la priorità degli euroburocrati è quella di aumentarsi il proprio stipendio.

I 32’578 dipendenti che lavorano alla corte dell’Unione Europea infatti ritengono di guadagnare troppo poco e pertanto pretendono un cospicuo aumento in busta paga.

Tanto per intenderci il troppo poco parte da un minimo di 34’500 euro l’anno per commessi e fattorini, con tanto di numerosi benefit e rimborsi spese. Mentre i funzionari devono accontentarsi di salari da 195mila euro l’anno con auto e autista, scuole private per i figli, pensione che copre il 70% dell’ultimo salario oltre al 16% di beneficio di espatrio.

Tant’è, il direttore del bilancio comunitario Gunther Oettinger, come riporta il Nord, sta lottando per aumentare questi salari.
Ma come farà Bruxelles ad accontentare questi “poveri” funzionari? Esatto, tassando ancora di più i paesi che hanno già dissanguato…

E questa sarebbe “l’Europa dei nostri nonni”?

MS