404

Not Found

Apologies, but the page you requested could not be found. Perhaps searching will help.

Ultimi articoli

In queste belle giornate primaverili ci ha pensato la Billag a guastare gli animi di una famiglia ticinese che da sempre si prodiga per pagare il canone, infatti una signora di Lugano ha sottoposto all’attenzione della redazione un documento che ha ricevuto da un agente esterno. Ma andiamo con ordine. La signora ha trovato una missiva il cui mandante sarebbe la Billag e nella quale si sosteneva che l’economia domestica in questione dovesse saldare quanto dovuto. La cassetta delle lettere porta due cognomi, del marito e della moglie, e questo, si pensa, potrebbe aver indotto colui che ne è responsabile a segnalare che a quel domicilio vi...

Tutto come previsto! In quel di Losone si consolida l’ipotesi del prolungamento ad oltranza della presenza all’ex caserma del centro sedicente “provvisorio” per migranti economici. Il termine di tre anni sta per scadere. E, come c’era da aspettarsi, nel frattempo il Dipartimento Sommaruga non ha trovato alcuna collocazione alternativa per i finti rifugiati. Non l’ha trovata e, probabilmente, nemmeno l’ha cercata. Non ci vuole molta fantasia per immaginare che l’intenzione fosse, fin dall’inizio, quella di far fessi i ticinesotti.Procedure taroccate La kompagna Sommaruga, ministra del “devono entrare tutti”, prima...

Vorrei presentare una piccola riflessione sui fatti che stanno monopolizzando i media nelle ultime settimane, soffermandomi su una questione che si sta trattando in sordina.Durante le indagini sull’omicidio di Stabio si è scoperto che l’indagato, già collaboratore presso la SUPSI, ha sottratto alla stessa ca CHF 300'000.- sull’arco di oltre un decennio.Le domande sorgono spontanee:1. Chi controlla le finanze della SUPSI?2. Come è possibile che qualcuno sottragga per vari anni importanti somme di denaro a un' istituzione quale la SUPSI senza subire controlli?3.  Se l’individuo citato non avesse commesso il...

Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e le Guardie di confine comunicano che il 23.03.2017 presso il valico Novazzano-Marcetto è stato fermato un 45enne cittadino italiano della provincia di Milano. L'uomo, che si trovava a bordo di un auto con targhe germaniche, è stato fermato dalle Guardie di confine in uscita verso l'Italia. La perquisizione della vettura su cui si trovava, eseguita dal Gruppo Specialisti Visite delle Guardie di confine, ha permesso di rinvenire circa 16 chili di cocaina suddivisi in 14 pani, occultati in un vano appositamente creato e apribile solamente grazie ad un congegno elettronico.Dopo l'interrogatorio...