Bosia Mirra e D’Alessandro: inchieste o prese per i fondelli?

Bosia Mirra e D’Alessandro: inchieste o prese per i fondelli?

Secondo il giornale di servizio del partito delle tasse (LaRegione), l’inchiesta nei confronti della kompagna Lisa Bosia Mirra, deputata P$ al parlamenticchio cantonale “cresciuta politicamente” (?) presso i giovani comunisti di Cesenatico, sarebbe conclusa. Come noto Bosia Mirra è inquisita per favoreggiamento all’entrata illegale di clandestini. “Strana mente” il giornale di servizio non riporta una notizia, bensì la tesi della difesa, che oltretutto si appella al diritto italiano (?).
Uella, vogliamo proprio vedere se, dopo mesi e mesi di imboscamento, la “giustizia” ticinese, colonizzata dalla partitocrazia, si produrrà nell’ennesima sentenza- presa per i fondelli!

Si apprende pure che il Beltrasereno presidente del governicchio si sarebbe limitato ad impartire al kompagno Ruggero D’Alessandro di Palermo, il funzionario dirigente del DSS che insulta i ticinesi su facebook, un flaccido ammonimento! Uella Beltrasereno, ma tirar fuori una volta tanto gli attributi, nemmeno per sbaglio vero?

A proposito, Ministero pubblico: e l’incarto sulla quasi PP Valentina Item con la colf frontaliera filippina in nero, sotto quale tappetino l’avete scopato??

ZIO BILL